CON O SENZA DI TE

Parlando con il Dio di ognuno di noi, chiedendo aiuto e spiegazioni, ma solo nel momento del bisogno. Perché è solo lì che lo cerchiamo veramente, abbiamo anche la sfacciataggine di accusarlo di non esserci stato. Ma c’è stato. C’è sempre stato. Oppure non c’è stato mai. Insomma con o senza di Lui noi arriveremo dove ci stiamo recando. Ecco quale è la conclusione.
Questa poesia l’ho scritta in un periodo triste della mia vita. Forse il più triste, non differenziandomi da tutti mi sono rifugiato nella fede non senza qualche dubbio. Dubbio che svanirà quando mi allontanerò dal momento di sofferenza. Perché l’uomo è così.